Vorrei ottenere lo sfratto per morosità richiedendo le spese legali al conduttore moroso, oppure richiedendo a lui il rimborso delle spese condominiali non versate

  19 Feb 2017   90
Buongiorno Gentile Avvocato, come locatore ho un contratto registrato in regime di cedolare secca il 5-6-2013 per uso abitativo, che prevede il versamento del canone mensile anticipatamente il primo giorno di ogni mese. I canoni non corrisposti dal conduttore sono quelli di gennaio e febbraio 2017.
Il canone mensile è di 600 euro, le spese condominiali ordinarie, che ammontrano mensilmente a cica 100 euro, sono da me corrisposte direttamente all'amministratore del condominio per la quota eccedente i 60 euro versati dal conduttore a me insieme al canone. Ciò perchè nel contratto da me preparato era stato previsto e sottoscritto che le spese medesime sarebbero ammontate a 60 euro mensili, mentre sono di fatto superiori.
L'utenza elettrica è intestata al conduttore, l'utenza dell'acqua al proprietario, quindi a me; nelle ultime fatture viene segnalato un debito a partire dall'inizio del 2016, che ho provveduto a segnalare all'interessato. Finora il debito non è stato sanato.
Desiderando al più presto giungere a una soluzione della vicenda con il regolare versamento di ciò che è dovuto, ho inviato al conduttore un primo sollecito di pagamento con indicazione delle spese da versare, e successivamente una diffida ad adempiere il versamento dei canoni di gennaio e febbraio 2017 entro 15 giorni dal ricevimento della raccomandata AR + PEC.
Nella lettrera era riportato che dopo il termine dei 15 giorni avrei richiesto presso il Tribunale competente il procedimento di sfratto per morosità, con incombenze ed aggravio di spese a esclusivo carico del conduttore.
Egli oltre alle 2 mensilità di locazione non ha corrisposto oneri aggiuntivi (spese condominiali ordinarie) per un ammontare di circa 1200 euro, che ho versato io all'amministratore. Vorrei sapere se è possibile ed in che modo avere assistenza legale presso il Tribunale di competenza per ottenere lo sfratto per morosità richiedendo le spese legali esclusivamente al conduttore moroso inadempiente, oppure in subordine richiedendo a lui il rimborso delle spese condominiali da lui non versate al condominio, ammontanti a circa 1200 euro, e che sono da me già state versate al condominio stesso. Sarei infatti disposto a rinunciare al recupero di questa somma per di ottenere lo sgombro dell'immobile con lo sfratto.
La ringrazio e rimango a sua disposizione per qualunque ulteriore chiarimento.
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service