Vedi sopra

  14 Feb 2017   78
Gentilissimi,



Contatto il vostro servizio di primo aiuto legale in merito ad una questione di eredità.



Nel 2009 decedeva la madre (unico genitore superstite) lasciando ai tre figli un libretto postale ciascuno avente come cointestatari la stessa e uno dei tre figli.



Su uno di tali libretti veniva accredita pensione INPS e dallo stesso veniva prelevata l'intera somma di denaro per spese funerarie (anticipate in toto dal medesimo cointestatario).



Nel 2016 l'INPS comunicava che l'ultima pensione veniva accreditata post mortem in modo improprio (decesso avvenuto il 22/6 e accredito l'1/7) e pertanto da restituire. L'importo da devolvere non era disponile sul libretto e al cointestatario veniva inoltrata raccomandata con bollettino dell'intero importo comprensivo di interessi. Dopo un vano tentativo di parcellizzazione della stessa tra coeredi, il cointestatario eseguiva il pagamento.



Da precisare quanto segue:



1. Su gli altri due libretti erano presenti cifre non ripartite tra coeredi e prelevate post mortem dai rispettivi cointestatari.

2. La fattura delle spese funerarie non è disponibile ne' reperibile, ma resta solo preventivo con date e importi di acconto e saldo.

3. Sul libretto designato per accredito INPS le uniche movimentazioni post mortem furono quelle di recupero spese funerarie.



Ne derivano le seguenti domande:



1. La modalità di calcolo di ripartizione degli importi lasciati sui libretti segue la regola della equa distribuzione tra le tre parti o quella del 50% e 50% tra cointestatario superstite e altri coeredi (tra cui lo stesso cointestatario per 1/3 della seconda metà)?

2. Il calcolo del rimborso all'INPS deve considerare il ruolo del cointestatario o quello equo dei coeredi?

3. Il calcolo delle spese funerarie va ripartito tra i tre libretti in modo equo?



Ringrazio in anticipo per la cortese attenzione e il riscontro alla presente.
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service