Sucessione

  26 Apr 2017   42
Buongiorno ho una situazione molto difficile,per una lite,con mia madre,dato che ha reagito,con aggressività, iniziando ad alzare le mani sul mio compagno,solo perché voleva entrare in casa di mia madre,dato che abitiamo nella stessa casa,io e il mio compagno al piano superiore,e lei al piano inferiore abbiamo il mangiare per i cani da mia madre,mia madre si rifiutava di aprire la porta,perché si riteneva offesa,solo per averle detto che doveva prendersi le sue responsabilità, dato che si rifiuta di fare le attività quotididiane,la casa la lascia sporca,e nel periodo in cui,avevo ancora mio padre a casa,lui è deceduto,il 16/02/2017 per tumore al fegato,ed era stato trasferito dall'ospedale di Cuneo,in una struttura a 20km da Cuneo dove vengono portate le persone che sono allo stadio finale, mia madre stava vicino a lui,nella struttura, fino a quando è arrivato l'ultimo giorno in cui è deceduto,e si rifiutava di ritornare a casa la sua volontà di mia madre è di andare,in ricovero,ha 62 anni e la mia intenzione non è di lasciarla in un ricovero,dato che ha una casa di proprietà intestata a mio padre, ma che dovrà' essere girata a lei entro un anno lei non la vuole perché dice che se ne vuole andare anche se a casa non gli manca nulla nonostante che io lavoro spesso quasi ogni sera ero io che gli preparato la cena,e pensavo alle pulizie ecc..ma ancora non era soddisfatta in più mia madre ha formule di accumolo,e di vagabondaggio,tutti fatti esposti all'assistente sociali, compresa la poca cura della sua persona si lava poco,e lascia casa peggio di una topaia io ho sempre cercato di mettere a posto pulendo ma da quando lavoro,mi diviene difficile gestire il tutto si rifiuta di farsi curare in psichiatria e attualmente dopo la lite descritta in precedenza che è stato violenta con il mio compagno aggredendolo e lui semplicemente per evitare di esserevpreso a calci gli ha solo tenuto le braccia e nella lite mi sono messa anch'io per cercare di calmarla poi abbiamo chiamato il 118 e loro hanno iniziato a parlarle lei si era chiusa in bagno e non voleva uscire,e ci hanno fatto uscire poco dopo senza farci spiegazioni me l'hanno caricata in ambulanza e da li dopo essere corsa al pronto ed essermi rivolta a un sacco di persone non lo so dove l'hanno messa,ce di mezzo una successione e se si rifiutano di farmela collaborare non so come andrà a finire.Per favore mi dia un consiglio.Grazie
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service