Successione con donazione e contestuale rinuncia all'opposizione.

  20 Dec 2016   94
Cerco di spiegare la situazione nel modo più chiaro possibile. Ci sono due coniugi, Tizio e Caia, e due figli, A e B. I due coniugi si trovano in regime di separazione patrimoniale dei beni e Caia è nullatenente; tutti i beni sono a nome di Tizio. Tizio, in vita, dona ad A un immobile ed alcuni terreni e B, contestualmente, firma una rinuncia all’opposizione. Tizio muore e rimangono in vita Caia e i due figli. Supponiamo, ora, che l’immobile valga 80 e l’intero asse patrimoniale sia pari a 100. Come si spartiscono i beni al momento della successione? Ecco le mie ipotesi: Se fosse secondo legittima: Riunione fittizia di tutti i beni, quindi 80 (immobile donato) + 20 (altri beni e denari) 33,3 va a Caia 66,6 va a A e B B, avendo firmato una rinuncia all’opposizione della donazione, non riceverà i beni materiali, ma dei denari da A. Se, invece, fosse secondo necessaria: Riduzione (immobili e terreni) da 80 a 25 (quota disponibile) Restante 75 da dividere così: 25 Caia 50 A (25) + B (25) I 25 rimanenti (quota disponibile) rimangono ad A, che, complessivamente, finirebbe per avere 50. Quindi, in quale modo si fa la divisione? Se, invece, l’immobile valesse 10 e l’intero asse patrimoniale fosse sempre pari a 100, come si spartirebbero i beni? Quell’immobile che vale 10 sarebbe considerato come anticipo sulla quota legittima e, quindi, andrebbe: 33,3 in denaro a Caia, 33,3 in denaro a B e 33,3 (23,3 in denaro + 10 immobile) ad A?
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service