Si possono fare prove lavorative non retribuite?(chiedo chiarimenti a questa situazione a titolo gratuito)

  26 Apr 2017   71
Buongiorno sono qui per la seguente situazione lavorativa venuta a crearsi : la mia ragazza laureata in scienze dell educazione con indirizzo asili nidi, dando curriculum vitae in giro, ha trovato un asilo nido dove l hanno chiamata per un altro asilo, sempre gestito dagli stessi nella stessa città. In questo asilo nido gli hanno fatto fare una prova di lavoro NON RETRIBUITA e senza nessuna forma scritta di termini o condizioni di 3 giorni per un totale di 9 ore lavorative dopodiché l hanno lasciata a casa. Dopo una settimana o più è stata richiamata dall asilo nido degli stessi, dove lei però aveva dato il curriculum e non quello dove aveva fatto la prova ; e gli è stato proposto un ulteriore prova (sempre senza retribuzione e nessuna forma scritta contrattuale) di un giorno per 7 ore lavorative considerando che nell altro asilo, sempre di loro gestione come ho già riportato prima, aveva fatto una buona impressione nella precedente prova; questo perché nonostante ciò avendo avuto a che fare sempre con i responsabili e mai con i titolari, gli veniva chiesta questa ulteriore prova come conferma di sicurezza della buona impressione fatta dagli altri responsabili. Dopo aver fatto questa ulteriore prova, a detta del responsabile come unica per poter essere valutata un eventuale assunzione e come conferma della buona impressione riportata dagli altri responsabili, tramite motivazioni di dubbio valore (specialmente preposte dai titolari che ripeto non c erano mai e mai hanno avuto un minimo rapporto di comunicazione con la mia ragazza) si sono estese le prove da prima ad un altra giornata lavorativa di 7 ore e poi in altri due giorni solo nel pomeriggio. La mia ragazza cercando di capire se effettivamente il suo tempo non fosse mal riposto, ha cercato di capire se ci fosse effettivamente possibilità di assunzione cosa che non gli è stata confermata con chiarezza. Ora io mi chiedo se sia giusto che al termine di tutte queste ore di prova (quasi 30 ore lavorative!) non retribuite il tutto sfociasse (con molta probabilità) in nessun rapporto di assunzione, ma solo di uno sfruttamento ai danni della mia ragazza che ha investito ore del suo tempo. Come mi devo comportare? Quali rischi corrono queste persone ad aver adottato queste procedure lavorative perpetuate probabilmente anche ad altre persone?
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service