Separazione e trasferimento con minore

  20 Jun 2017   103

Salve, vorrei mantenere l'anonimato e spiegare la situazione in cui mi trovo. Dopo 8 anni di cui 4 di convivenza co il mio ex compagno, con cui ho avuto una figlia riconosciuta, da novembre 2015 mi trovo ad essere una mamma single. Il padre non versa periodicamente la cifra che abbiamo concordato a voce (180€ iniziali e ora a stento 150€ e lui aveva perso il lavoro, saltando mesi su mesi riprendendo a dare qualcosa ora che ha trovato un altro impiego). Nella vita della bimba (5 anni) non é molto presente e avanza pretese senza contribuire giustamente economicamente poichè, io non trovo lavoro perchè sono limitatissima con gli orari dell'asilo della bimba. Ho aiuto economico da parte dei miei genitori. Ora succede che ho un nuovo compagno che non vive nella mia stessa città (io Parma e lui Pisa) e stiamo pensando di andare a convivere. il padre si oppone a questa mia scelta, volendo impedirmi di trasferirmi con la bambina. il mio attuale compagno è libero professionista, ha un'attività che ha visto un brutto periodo e che solo ora sta tornando a reggersi in piedi con molta fatica poiché non ha un'entrata fissa mensile e dunque annuale. Lui vive in una casa lasciatagli dalla nonna e io e la bimba dovremmo trasferirci in questa casa e qui sorgono le domande. 1) cosa succede se decido di ignorare l'opposizione del padre e mi trasferisco lo stesso? 2) prima di trasferirmi é meglio che abbia giá un lavoro lì o posso cercarlo in seguito? 3) chi, come e perchè potrebbe chiedere che la bimba mi venga tolta se faccio il trasferimento? 4) davvero non sono libera di ricominciare la mia vita per colpa di un padre che non contribuisce?


1 Answers

 


Have another answer? Share your knowledge!

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service