Se il credito, maturato diversi anni prima di sposarmi, possa essere estraneo ai bisogni della famiglia e quindi rendere vano una revocatoria.

  28 Sep 2017   31
Buonasera, cerco di spiegare brevemente il mio problema.
Alcuni anni fa ho lavorato per una impresa edile come collaboratore esterno, sono un architetto, vantando un credito di circa € 25.000,00 per prestazioni professionali non retribuiti.
In seguito, tramite azione legale, ho ottenuto un pignoramento presso terzi nei confronti di un ente dello stato che, a seguito di dispute per un lavoro pubblico, è stata condannata in primo grado a risarcire l’impresa esecutrice in questione.
Dopo l’acquisizione del mio titolo è subentrato il fallimento dell’impresa e, solo nei mesi seguenti, l’ente ha erogato il pagamento di quanto richiesto dal pignoramento.
Per alcune vicende complesse e dopo qualche anno da questi fatti la curatela ha ottenuto, nei miei confronti, la revoca di questo pagamento e la restituzione di quanto percepito tramite condanna del tribunale.
Nel susseguirsi di questi fatti lo scorso anno che ho stipulato un fondo patrimoniale per l’appartamento che condivido in proprietà con mia moglie che ora, a seguito di queste vicende, il curatore vuole revocare al fine di pignorare il bene.

Spero di essere stato chiaro
Un cordiale saluto

Emanuele Distefano
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service