Parere

  19 Sep 2017   30
Buonasera, chiedo un consulto per una situazione spiacevole che si sta verificando in ambito scolastico.
Appena iniziata la scuola, al terzo giorno di lezione (un liceo classico per la precisione, primo anno) facevo per mia figlia una richiesta di cambiamento di sezione, e lo stesso la sua migliore amica, poiché non si trovavano bene con i compagni nella classe assegnata, che utilizza peraltro un metodo sperimentale nell'insegnamento di latino e greco che noi non vogliamo utilizzare.
La richiesta di mia figlia veniva rifiutata, mentre quella della sua amica veniva accettata. Questo ha turbato profondamente mia figlia, che è rimasta 'isolata' in classe e la situazione le crea molto disagio. Inoltre mia figlia indossa il busto (anche a scuola) per la correzione di una scoliosi, e questa situazione di forte imbarazzo dei confronti dei nuovi compagni (non conosce nessuno in questa classe se non la sua amica che è andata via) le crea ancora più disagio, mentre nell'altra sezione incontrerebbe diversi compagni che già conosceva alle scuole medie, oltre che la sua migliore amica.
Parlando con la dirigente, dopo il rifiuto iniziale, la sua risposta è stata che 'ormai ha deciso di no e non può perdere la faccia'.
Mi chiedo se si possa in qualche modo agire per risolvere la situazione ed ottenere il cambio di sezione, dato che la situazione attuale per mia figlia è insostenibile, e se questo comportamento del dirigente può configurare qualche responsabilità civile o penale.
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service