Omissione della banca. Come comportarsi?

  25 Sep 2017   16
Salve, mi chiamo Lorena e sono insegnante presso una scuola pubblica di Roma. Vorrei sottoporvi un quesito in merito ad una situazione che mi è capitata con la Banca Intesa, dove attualmente sono titolare di un conto corrente. Il conto l'ho aperto non molto tempo fa, tuttavia, solo recentemente sono venuta a conoscenza (non da loro) del fatto che, in quanto dipendente statale pubblica, mi avrebbero dovuto applicare una convenzione chiamata MEF. Dopo aver chiesto spiegazioni sul perchè di tale omissione, li direttore in si è giustificato dicendomi che non si è trattata di un'omissione ma solo di una dimenticanza. Contestualmente, mi propone di chiudere il conto attuale e di aprirne un altro con applicata la convenzione. Mi è stato spiegato che il software di gestione della banca non consente di applicare una convenzione sul conto già aperto. Questo naturalmente comporterebbe la chiusura del conto attuale e l'apertura di un altro, con tutte le conseguenze del caso: comunicare le nuove coordinate bancarie per l'accredito dello stipendio, cambiare bancomant, collegare al nuovo conto il piano di accumulo, annessi e connessi.
Oltre al disagio, ovviamente è venuta meno la fiducia, poichè sono certa del fatto che fossero a conoscenza del mio lavoro di dipendente statale, nonchè di essere figlia di un ex impiegato della loro stessa banca in altra regione, dove naturalmente ho appreso la notizia. Alla mia richiesta di rimborso spese delle somme già versate per il conto corrente attuale, il direttore si è mostrato favorevole.Tuttavia vorrei chiedervi se ho diritto anche a richiedere un piccolo risarcimento per il disagio arrecato e come cautelarmi per essere sicura che provvedano effettivamente al rimborso spese.
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service