Marito/padre incapace e figlio con grande cattiveria

  27 Dec 2016   92
Gentili avvocati ho bisogno urgente di un vostro parere/aiuto. Sono una donna di 55 anni casalinga sposata da 31 con un uomo di 60 dirigente d'azienda. Abbiamo un figlio di 22 anni che dall'età di 15 ha iniziato a bere e frequentare gente poco raccomandabile. Purtroppo ( e io me ne sono resa conto troppo tardi) mio marito non ha mai voluto dare lezioni serie ai comportamenti di nostro figlio. Tenete presente che mio figlio ha rubato una moto solo perché non volevamo comprargli il cinquantino ( non aveva neanche il patentino), a parte il primo anno di liceo poi non studiava, usciva di notte e l'unica cosa che faceva mio marito era alzarsi andare in bagno col telefono e chiamarlo per dirgli solo parolacce. All'età di 16 anni ha rubato 10 volte la mia macchina e mio marito metteva in dubbio il fatto. Dovevo dimostrargli che era vero ad esempio dal sedile spostato, dal fatto che c'era odore di fumo ( io non fumo) o che la macchina era in riserva, quando io avevo fatto il pieno.Poi mi ha rubato il bancomat e ha prelevato in varie volte 1600 euro. Per averne la certezza mio marito si è rivolto ad un amico che conosceva un comandante dei carabinieri e dalle telecamere si vedeva mio figlio che alle 3 o le 5 del mattino prelevava i soldi( purtroppo conosceva il pin perché il bancomat Che avevo io non avendo scadenza lo avevo fin da quando era bambino e alle volte voleva digitarlo lui). Ha fatto denuncia e poi dopo due settimane l'ha ritirata. Il problema è che lo copre sempre e in più tutti i mesi oltre al vestiario e pranzi gli dà 500 euro. Nel 2012 nostro figlio diventa maggiorenne e prende la patente ( nel frattempo aveva preso il patentino, la patente per il 125 e mio marito gli ha comperato la moto che lui ha distrutto) e mio marito fa rimettere a posto la mia auto e gliela dà a lui. Lui la distrugge. Con lui c'è un amico che riporta contusioni da esplosione di airbag. L'amico si fa dimettere dall'ospedale per non fargli perdere la patente a nostro figlio ma chiede 200 euro e mio marito glieli dà perché se no avrebbero denunciato mio figlio. Quest'ultimo rivuole la macchina e mio marito gliela comprare a me paga un abbonamento all'autobus. Nel frattempo mio figlio cambia scuola e finalmente a 20 prende un diploma. Non contento fa cambiare la macchina aziendale al padre e contro il volere della titolare mio marito ottiene l'Audi q3. Mio figlio vuole che venga messo il suo nome insieme a quello del padre per guidarla. I titolari dico no, ma mio marito gliela dà lo stesso( da tenere presente che da tre mesi mio marito gli ha cambiato auto e gli ha preso una Golf ultra accessoriata con rate x 4 anni). Prende l'auto aziendale tre volte e alla quarta viene fermato per guida in stato di ebrezza. Ritirata patente ma lui gira lo stesso. Trova lavoro in un pub dalle 18 alle 2 del mattino per 4 gg settimana guadagna 80 euro a sera. La vigilia di Natale fa 9 tappe nei bar accompagnato in due zone da mio marito rientra alle 5:30 di Natale e sentiamo un tonfo in cucina. È per terra non si muove chiamiamo il 118, e quando riescono a svegliarlo, appena se ne vanno ci insulta dicendo che siamo delle merde. Non vado avanti con ciò ma voglio anche dire che sono anni che mio figlio mi da della mantenuta e mio marito non controbatte. Mi sono sentita dire che fare la casalinga non è un lavoro. Voi non potete immaginare i pesi che io porto di spesa sugli autobus ( ne prendo una media di 6 al giorno) cucino, lavo, stiro solo per mio figlio anche 6/7 camice al giorno. Mio marito non gli ha mai detto niente.Purtroppo io soffro di attacchi di panico e su prescrizione medica prendo ormai da più di 20 anni lo Xanax. Mi ha detto che sono una drogata marcia davanti a mio marito e mio marito se stento di controbattere mi dice di stare zitta. Ha alzato le mani su di me su mia suocera e su mio marito. Niente mio marito non vuole fare niente perché dice che i figli non si denunciano. Inoltre mio marito mi ha anche detto che io non faccio parte della famiglia perché non portò il suo cognome. Sono in un vicolo cieco mi potete aiutare? Grazie infinite
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service