La mancanza di sicurezza fatta notare a contratto in corso deve portare ad un immediato intervento di verifica e messa in sicurezza da parte del proprietario, o no?

  20 May 2017   54
In una casa affittata a studenti, ammobiliata, è crollata una serie di pensili della cucina. Una ragazza, seduta in quel momento sotto i pensili, avendo sentito scricchiolare, si è allontanata qualche istante prima del crollo, che ha distrutto la sedia sulla quale era seduta fino a poco prima. Il danno sfiorato è stato enorme, dunque. Questo fatto si inserisce in un più ampio contesto di disinteresse verso la manutenzione dell'alloggio da parte del proprietario, che interviene solo quando non se ne può più fare a meno (anche per gravi situazioni come una cucina a gas cambiata solo quando le continue fughe di gas erano insopportabili). La ragazza ha fatto notare che, sul contratto, si parla di "buono stato di manutenzione", che evidentemente ora non c'è più, e chiede un intervento di messa in sicurezza e controllo immediato. Il proprietario dice che questo controllo spetta agli inquilini e che in ogni caso non si puo' più contestare "a contratto firmato", ma solo al momento eventualmente della nuova firma.
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service