I miei genitori possono impedirmi legalmente di frequentare la mia fidanzata?

  01 Jan 2017   134
Buonasera, sono un ragazzo di Brindisi e cercherò di mettere più particolari possibili, nella speranza che i dettagli possano rivelarsi utili. Ho 17 anni. Alcuni mesi fa ho incontrato una ragazza, lei è già 18enne.
Per vederci e stare insieme, l'unica soluzione è quella di prendere aerei, perché lei vive in un altro paese europeo. I miei genitori l'hanno conosciuta, e la considerano
davvero molto intelligente, educata, e non hanno nulla contro di lei. Il problema è che hanno deciso di non farci vedere di più, infatti per la mia scelta sono stato più volte etichettato come "pazzo, originale, alternativo" con senso assolutamente negativo del termine. Sono stato più volte condannato in molteplici modi dai miei genitori per questa mia libera scelta di stare con lei, e mi hanno consigliato ossessivamente, con minacce, pesanti prese in giro, eccetera, di porre fine a questo rapporto. Nel frattempo, io le ho formalmente chiesto di sposarmi e abbiamo fissato la data delle nozze, naturalmente sarò 18enne per allora. Vi garantisco che l'odio dei miei genitori per questa relazione non è legato ad una cattiva opinione che possano avere su di lei, infatti la adorano.
La motivazione del loro opporsi, vista come irrazionale e ipocrita da parte di tanti membri della famiglia ed amici, è semplicemente che l'atto di prendere un aereo per vedere una persona (premetto che l'acquisto di un biglietto aereo non è un problema economico per la mia famiglia), nonostante i sentimenti che io possa provare per lei, e di cui loro sono a conoscenza, è esagerato e non necessario, e quindi, non capendo questo, hanno semplicemente deciso di vietarmi di vederla di nuovo. Nelle poche volte in cui ci siamo potuti vedere, i miei genitori sono stati d'accordo perché erano convinti che il nostro rapporto sarebbe finito presto, anzi, in questa età, sempre dal loro punto di vista, l'unico tipo di relazione che può essere definita normale e sana è quella limitata al sesso, e infatti più volte sono stato da loro sollecitato a tradirla con altre ragazze, cosa che chiaramente non ho fatto. Tutto il resto è prematuro e non normale e così a loro avviso deve essere troncato soprattutto se coinvolge uno spostamento occasionale per via aerea. Ho voluto inserire più dettagli possibili per fornire un quadro più chiaro possibile della situazione. Sono sicuro che, anche se sono ancora minorenne, ci siano alcuni diritti che mi proteggono e che siano utili affinché, tramite un'azione legale, i miei genitori siano costretti ad ascoltare le mie intenzioni. Sono disposto a fare appello a tutto ciò che è ritenuto necessario. Attendo le vostre notizie, molte grazie.
1 Answers

 


Have another answer? Share your knowledge!

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service