Ho posto le domande nella descrizione della situazione

  13 Sep 2017   26
La mia domanda riguarda la possibilità di impugnare un testamento, ora mi spiego meglio. Parto da lontano così da spiegare bene la situazione. Io sono A. I miei genitori sono divorziati, mia madre si è risposata con F con separazione dei beni. F ha 2 figli con i quali siamo in pessimi rapporti. Il nostro obiettivo in casa sarebbe quello di non far "arrivare" nulla per via ereditaria ai 2 figli di F, in particolar modo la casa. La situazione attuale è questa:
- la casa attualmente è intestata a mia madre, sulla quale grava anche un mutuo
- mia madre ha fatto un testamento (depositato da un notaio) che, riassunto, dice: lascio tutto a mio figlio A. Nomino usufruttuario della casa F.
- F ha fatto testamento che, riassunto, dice che lascia tutto a mia mamma.
Ciò che ci ha detto il notaio quando siamo andati a depositare il testamento è che, nella sfortunata ipotesi, che muoia mia madre F dovrebbe andare da lui ed accettare le volontà esprimendo la volontà di NON impugnare il testamento (in quanto il "lascio tutto" escluderebbe la sua legittima).
Sto per arrivare al dunque: ho letto che un testamento è impugnabile anche da un erede, ovvero i 2 figli di F potrebbero impugnare il testamento per conto di F nel caso in cui lui, prima della sua morte, non avesse espresso volontà di non accettare il testamento.
Il dubbio è il seguente: se dovesse succedere un incidente, per esempio in macchina, in cui perdono la vita entrambi, cosa accadrebbe? F non avrebbe il modo di accettare le volontà di mia madre, sarebbe il testamento di mia madre impugnabile dai 2 figli di F? Nel caso in cui fosse impugnabile come si ridistribuirebbe la casa? I conti che ho fatto sarebbero i seguenti:
- Io: 50% (quota disponibile di mia madre, derivante dal "lascio tutto a mio figlio A") + 25% (legittima in quanto sono figlio unico e lei è sposata) = 75%
- 2 figli: 25% (derivante dalla legittima di F a seguito del loro impugnamento) = 25%
Sono questi conti corretti? In questo caso non ho però preso in considerazione il testamento di F. Come si applica la legge quando ci sono 2 testamenti che si "rimpallano" dell'eredità?
Una possibilità che ho trovato è la seguente: aggiungere come clausola nel testamento di mia madre un usufrutto a me (lasciando comunque quello di F). In questo caso i figli acquisirebbero solo il 25% (sempre se i conti sono corretti) della nuda proprietà, permettendo poi a me di continuare a vivere nella casa.
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service