Contenuta nella descrizione di cui sopra

  22 Jun 2017   29
Spett.le redazione,

il gruppo dei consiglieri comunali di opposizione del Comune di XXXXXXXXXX, ha promosso nel 2015 un ricorso al Tar per l'annullamento della delibera con la quale il Consiglio Comunale aveva proceduto illegittimamente all'approvazione del rendiconto consuntivo del 2014.
Il ricorso è stato respinto ed i ricorrenti sono stati condannati in solido tra loro al pagamento delle spese processuali, quantificate in euro 1.000 (mille), oltre accessori di legge.
Il TAR , inoltre , “ordina che la sentenza sia eseguita dall'Autorità amministrativa”.
Dopo oltre un anno dalla sentenza, ai consiglieri di minoranza viene recapitata una raccomandata A/R a firma del segretario comunale: “richiesta di pagamento e messa in mora” delle spese di cui sopra (fra l'altro, rimaste indefinite in € 1.000,00 “oltre accessori di legge”).

Le domande sono le seguenti:

1.non è anomalo che tale richiesta venga inoltrata dal Comune ai consiglieri di minoranza ? Non doveva essere il Tar a richiedere le spese processuali, considerato che il dispositivo recita : …..“ il TAR , inoltre , ordina che la sentenza sia eseguita dall'Autorità amministrativa” .
2.i consiglieri di opposizione avendo promosso il ricorso per ragioni di trasparenza e nell'interesse della collettività, dovranno comunque pagare di tasca propria? Esiste una norma che consenta, in questi casi, di non pagare tali spese accollandole al Comune stesso ? (Considerato che i consiglieri di maggioranza “vittoriosi” devono pagare al loro avvocato una parcella molto più alta che verrà addebitata comunque a carico delle casse comunali, salvo polizze assicurative).
I consiglieri di minoranza hanno promosso il ricorso al TAR in quanto avevano l'obbligo morale di difendere l'interesse collettivo che nel caso specifico era stato leso attraverso un' illegittima approvazione del Conto Consuntivo. Il tentativo di far annullare dal TAR la delibera sopracitata, doveva avvenire perciò gratuitamente e non a spese proprie dei consiglieri di opposizione!
0 Answers

 


BE THE FIRST ONE TO ANSWER THIS QUESTION

 

AskLawyer
P: (+39) 02 9475 1454 Milan, Italy

We assist you in:
Italy Spain France Germany United Kingdom United Arab Emirates Thailand China India Russian Federation

AskLawyer Copyright © 2016-2017 Terms and conditions of the legal advice service